Vaccino Covid: iniziate le somministrazioni agli estremamente vulnerabili - 5 marzo 2021

E' partita ieri, 4 marzo, la vaccinazione dei soggetti “estremamente vulnerabili”. Se in gravi condizioni di salute e quindi non vaccinabili, potranno essere vaccinati i conviventi o coloro che li assistono.

“E' una notizia che accolgo con estremo piacere. - ha dichiarato alla stampa Eugenio Giani, Presidnete della Regione Toscana - perchè dobbiamo utilizzare tutti gli strumenti a nostra disposizione per proteggere la salute delle fasce più deboli della popolazione e, in particolare, di quelle persone che per la gravità delle loro patologie non possono accedere a questa opportunità di immunizzazione, favorendo la vaccinazione dei loro familiari o delle altre figure con cui condividono la quotidianità. Sarà nostro compito, attraverso le strutture sanitarie dedicate, agire tempestivamente, e creare attorno a queste persone un vero e proprio cordone protettivo”.  
“Nel rispetto del piano nazionale e in relazione alle quantità e alle caratteristiche dei vaccini ad oggi disponibili - spiega l'assessore alla sanità Simone Bezzini - il programma della Toscana punta a vaccinare più persone possibili, a partire da chi è più fragile. La nostra organizzazione multicanale ci consente di portare avanti più filoni in parallelo, secondo le priorità indicate dal Ministero, tra i quali quello per le persone estremamente vulnerabili, una delle fasce più a rischio".

 

 

Fonte - Leggi tutto

Un sito web Dinamo Cms