Memoria: le donne sono più avvantaggiate

Su certe cose uomini e donne non sono uguali. Una nuova scoperta scientifica ci fa notare una nuova differenza che riguarda la memoria.
Un nuovo studio sulla memoria sembra aver scoperto che le donne sono avvantaggiate rispetto agli uomini.
Ce lo dice uno studio della Mayo Clinic, negli Usa, secondo cui la memoria delle donne è superiore a quella degli uomini. Se siete over 40, poi, il discorso è ancora più valido perchè il declino cognitivo maschile dopo questa età si intensifica notevolmente. Dipenderebbe tutto dagli ormoni femminili, che sarebbero in grado di proteggere il cervello.
Lo studio è stato condotto monitorando le capacità cognitive di 1.246 soggetti, con un’età compresa tra i 30 e i 95 anni. Per entrambi i sessi è certificato che si cominciano a perdere colpi dopo i 30 anni ma lo studio ha fatto emergere che  per i maschi il peggioramento abbia un picco dopo i 40.
Non solo: nei maschi pare che l’ippocampo, la parte del cervello che controlla la memoria, è anche più piccolo rispetto a quella delle donne.
Pare che gli ormoni estrogeni, di cui sono più provviste le donne, riescano a proteggere maggiormente i neuroni. 
 
 
Un sito web Dinamo Cms